23 Aprile 2019

Una testimonianza di un percorso di crescita personale

Pubblico il punto di vista di una persona che ho seguito sul percorso fatto insieme. Una testimonianza diretta e anonima sul lavoro in psicoterapia e sul cambiamento possibile. Spero che sia d’ aiuto e d’ispirazione per chi si è già messo in cammino o per chi vuole farlo,  ma non ha ancora trovato il coraggio.  

Grazie M. per le tue parole

“La prima volta che ho incontrato la Dott.ssa Samanta mi ricordo che stavo seduta su quella sedia tutta impettita, studiando le parole giuste da dire o non dire, come se dovessi seguire un copione. Ero infelice, insofferente e ansiosa al punto da non riuscire a volte a respirare bene. Tutto quello che alla fine volevo era aggiustare le cose di me (e degli altri) che pensavo fossero sbagliate. Questo percorso invece si è rivelato un vero e proprio viaggio che ha fatto emergere verità inaspettate, a volte dolorose, a volte liberatorie. Grazie alla guida gentile ma sicura di Samanta, ho realizzato che stavo vivendo la mia vita con una lista infinita di DEVO. Avevo soffocato la mia voce e la mia personalità per essere amata da chi avevo intorno ma di conseguenza questo voleva dire anche accettare cose che non mi andavano bene. L’importate era che tutto fosse sotto controllo. Con mia grande sorpresa, la mia ansia, inizialmente visualizzata come un mostriciattolo verde e saltellante di fronte a me, è diventata un’amica che non voleva altro che risvegliarmi, dare voce al mio istinto e tirarmi fuori il coraggio di scegliere quello che era meglio per me. Alla fine non mi sono “aggiustata”, non sono nemmeno cambiata, ho solo riabbracciato e imparato ad accettare la parte di me che avevo seppellito sotto il perfezionismo, i paragoni e la paura di sbagliare. Sono riuscita a chiedere scusa a me stessa per tutte le volte che sono stata esigente e poco comprensiva, non dimenticherò mai quando Samanta mi disse: a me vai bene così come sei. Il vero traguardo in questo percorso insieme è stato riuscire a dirmelo da sola e crederci davvero. Posso dire di aver trovato una sicurezza che non credevo avrei mai avuto, non mi sento più una semplice spettatrice, vittima delle circostanze, perché ho preso finalmente in mano le redini della mia vita, con più leggerezza e coraggio.”

Potrebbero interessarti

kelly-sikkema–1_RZL8BGBM-unsplash

La strada verso il cambiamento è lastricata di buone intenzioni

Un detto della saggezza popolare dice  la strada dell’inferno è lastricata di buone intenzioni.  Ritrovo questo detto nel testo “La terapia della Gestalt parola per parola” di Perls ( Psicoterapeuta fondatore della Psicoterapia della Gestalt), dove continua argomentando: “..ogni intenzione che abbia per fine il cambiamento dà il risultato...

90279755_839362126475383_1269974507477532672_o

DIARIO DELLA QUARANTENA (giorno4)

  Assistiamo spesso impotenti al susseguirsi di eventi tristi, stime e numeri che creano angoscia. Se non viviamo in prima persona la tragedia e non la combattiamo in prima linea negli ospedali o continuando ad offrire servizi essenziali per la popolazione che cosa possiamo fare stando a casa ?...

FB_IMG_1584642651159

Scriviamo insieme il diario della quarantena

Sono qui per proporti un’esperienza per coltivare un’intimità con te stesso/a in questo particolare momento della quarantena. E’ indicata  sia per chi è solo, sia per chi è costretto ad una convivenza forzata e ambisce ad un attimo di privacy. E’  necessaria la voglia di esplorarsi, carta e penna....