1 Aprile 2020

DIARIO DELLA QUARANTENA (giorno 14)


Oggi riflettevo sulle luci e le ombre… All’inizio della quarantena abbiamo sperimentato sentimenti di entusiasmo e anche di negazione se vogliamo, ora dopo aver attraversato paure, ansia, tristezza, ed anche rabbia, forse è giunto il momento per ognuno di noi di attraversare le zone più in ombra. La perdita della libertà e al contempo delle certezze e il lutto per tutti questi morti, ci fanni sentire giù… Ed è normale sperimentare tristezza e dolore. Accettiamo che è un periodo duro, ma ricordiamoci sempre che ognuno di noi ha le risorse per superare le difficoltà…. Manteniamo accesa la speranza in noi e negli altri.

Scrivi liberamente il tuo diario, vi ho dato molti spunti fin qui… E continuerò a dare il mio contributo in altre forme.
Mi raccomando vai avanti, se incontri delle difficoltà resto a disposizione.
Un abbraccio a tutti🤗

Potrebbero interessarti

kelly-sikkema–1_RZL8BGBM-unsplash

La strada verso il cambiamento è lastricata di buone intenzioni

Un detto della saggezza popolare dice  la strada dell’inferno è lastricata di buone intenzioni.  Ritrovo questo detto nel testo “La terapia della Gestalt parola per parola” di Perls ( Psicoterapeuta fondatore della Psicoterapia della Gestalt), dove continua argomentando: “..ogni intenzione che abbia per fine il cambiamento dà il risultato...

j-w-Ju-ITc1Cc0w-unsplash

Leonardo, tra luci e ombre

Questa è la storia di una ragazzo con una patologia degenerativa che lo porterà  a perdere progressivamente la vista. Ho incontrato una persona  in conflitto con la sua disabilità, incapace di chiedere aiuto agli altri, spendeva tante energie per rendersi utile per amici , colleghi e per i genitori....

Untitled design (4)

Jojo rabbit: i pregiudizi si combattono con l’esperienza del diverso.

Jojo rabbit è un film scritto, diretto ed interpretato da Taika Waititi. Liberamente tratto dal romanzo del 2004 “Come semi d’autunno” di Christine Leunens. Il film è una commedia nera, che subito ne svela il dramma, sulla vita di un ragazzino tedesco negli anni del nazismo. Non vi racconto...